REGOLAMENTO INTERNO

utilizzo degli spazi dell’Acquario Romano

L’Utilizzatore dovrà impiegare gli spazi esclusivamente ed unicamente per lo svolgimento delle attività indicate nell’allegata “SCHEDA DI SINTESI DELL’INIZIATIVA”, attività comunque non contrastanti con le esigenze di tutela e la dignità dell’Edificio. E’ fatto espresso divieto all’utilizzatore di svolgere manifestazioni che siano confliggenti con la natura e le funzioni istituzionali dello spazio dell’Acquario Romano, contrarie all’ordine pubblico, al buon costume o al comune senso del pudore.

L’Utilizzatore si obbliga ad indicare, su richiesta della Società Acquario Romano srl, le informazioni necessarie a garantire un corretto e sicuro svolgimento delle attività in tutte le sue fasi: organizzativa, realizzativa e conclusiva, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • - Personale impiegato nell’evento (tecnici, operai, personale di scena, etc.)
  • - Periodo e orari di svolgimento dell’evento
  • - Periodo e orari per il montaggio di eventuali allestimenti, successivo disallestimento e ripristino ambienti
  • - progetto degli allestimenti previsti (pedane, sedie, impianti amplificazione, schermi, etc.) e attrezzatura tecnica/oggetti (specificare tipologia e quantità), progetto allestimento luci ed elettrico (eventuale gruppo elettrogeno esterno)
  • - Partecipanti previsti all’evento
  • - Condizione di accesso all’attività
  • - Eventuale accesso mezzi ed autovetture
  • - Ogni altro dettaglio ritenuto utile alla definizione del tipo di attività

All’interno dell’immobile è severamente vietato:

  • - fumare in tutte gli ambienti;
  • - introdurre animali nelle aree non autorizzate;
  • - introdurre sostanze infiammabili e/o lavorazioni e/o preparazioni con fiamme libere;
  • - ingombrare in qualsiasi maniera le uscite di sicurezza che dovranno essere sempre e comunque accessibili;
  • - effettuare cottura cibi all’interno della sala, ad eccezione dell’uso di scaldavivande o forni a microonde per piccoli quantitativi ed in posizione da concordare;
  • - occultare o spostare le attrezzature antincendio;
  • - occultare o spostare la segnaletica indicante le vie di uscita;
  • - L’uso di effetti scenici con fumo di qualsiasi genere;

Nell’utilizzo degli spazi, l’Utilizzatore si obbliga a rispettare:

  • - il divieto di rimuovere o manomettere in alcun modo i dispositivi di sicurezza e/o protezione installati su impianti o macchine;
  • - il divieto di ingombrare passaggi, corridoi ed uscite con materiali di qualsiasi natura;
  • - il divieto di accedere, senza specifica autorizzazione, all’interno di cabine elettriche o di altri luoghi ove esistono impianti o apparecchiature elettriche in tensione;
  • - il divieto di permanere in luoghi diversi da quelli in cui si deve svolgere il proprio lavoro;
  • - il divieto di concedere in sub-uso a terzi i locali oggetto del contratto stipulato con la Società gestore;
  • - l’obbligo di attenersi alle disposizioni interne riguardo al percorso da effettuarsi per raggiungere le proprie aree di lavoro;
  • - l’obbligo di rispettare i divieti e le limitazioni della segnaletica di sicurezza;
  • - l’obbligo di impiegare macchine, attrezzi ed utensili rispondenti alle vigenti norme di legge;
  • - l’obbligo di segnalare tempestivamente eventuali infortuni sul lavoro o occorsi a terzi e/o eventuali danni arrecati alle strutture;
  • - l’obbligo di custodire le attrezzature ed i materiali necessari per l’esecuzione dei lavori all’interno delle sedi e nei locali messi a disposizione; la custodia è completamente a cura e rischio dell’assuntore dei lavori che dovrà provvedere alle relative incombenze;
  • - l’obbligo di garantire un contegno corretto del personale impiegato;
  • - l’obbligo di lasciare gli spazi, gli ambienti e le attrezzature utilizzate, terminato il periodo di utilizzo, in buono stato di manutenzione, conservazione e pulizia, in modo tale che dette strutture siano immediatamente fruibili.

L’utilizzatore si obbliga a rispettare e a far rispettare, dai propri dipendenti, incaricati e partecipanti alle attività, anche ai sensi e per gli effetti dell’art. 1381 Cod. Civ., i divieti e gli obblighi previsti nei punti precedenti, assumendo responsabilità diretta e solidale per la violazione dei medesimi e per ogni danno che la Società Acquario Romano SrL avesse a subire in conseguenza di tale violazione.

Attività commerciali

  • - L’Utilizzatore potrà svolgere nei locali attività commerciale o di promozione alla vendita diretta al pubblico di prodotti e servizi solo previa autorizzazione discrezionale della Società gestore.
  • - L’Utilizzatore, ove autorizzato, dovrà svolgere l’attività commerciale o di promozione alla vendita nel rispetto della normativa nazionale e regionale sul commercio nonché di quella in materia fiscale. A quest’ultimo fine, lo stesso si obbliga a garantire la presenza di un proprio rappresentante che, a fronte delle operazioni di vendita, emetta regolare documento fiscale.
  • - L’ Utilizzatore dovrà effettuare tutte le comunicazioni ed ottenere, a propria cura e spese, tutte le licenze, autorizzazioni, nulla osta e permessi, necessari in forza delle vigenti norme, per l’eventuale esercizio dell’attività commerciale o di promozione alla vendita diretta al pubblico, esonerando la Società gestore da ogni responsabilità derivante dal mancato possesso di tali documenti autorizzativi.
  • - L’ Utilizzatore si obbliga, inoltre, a recuperare gli eventuali documenti e materiali, lasciati presso gli spazi, entro 24 ore dal termine delle attività. Dopo tale periodo, la Società gestore potrà provvedere, senza assumersi alcuna responsabilità, ad eliminare i documenti e i materiali ancora presenti nei locali, addebitandone i relativi oneri al Richiedente.

Allestimento degli spazi

  • - L’introduzione negli spazi, da parte dell’ Utilizzatore, di macchinari, strumenti, addobbi, scenografie e di quant’altro necessario all’allestimento dovrà essere preceduta da specifica richiesta scritta, corredata di apposito progetto, e non potrà avvenire senza il previo e discrezionale consenso della Società.
  • In ogni caso, l’introduzione di tali elementi non sarà ammessa qualora comporti alterazione o manomissione delle strutture e degli arredi ovvero comprometta la sicurezza degli spazi, delle aree limitrofe agli stessi e delle persone.

  • - L’utilizzatore potrà impiegare esclusivamente materiali e strutture di classe di resistenza al fuoco previsti dalla normativa vigente e corredati di apposita certificazione; le strutture impiegate dall’Utilizzatore dovranno essere autoportanti e rifinite, tali da non compromettere la sicurezza dell’ambiente.
  • È fatto assoluto divieto di effettuare, all’interno degli spazi ed all’esterno ritocchi di colore ed imbiancature, operazioni di taglio di materiale, effettuare buchi, infiggere chiodi e/o viti su qualsiasi superficie interna ed esterna, applicare carichi alle strutture.

  • - Tutti gli allestimenti dovranno essere preventivamente completati e soltanto assemblati in loco. Le uscite di sicurezza dovranno essere lasciate libere e ben visibili, come pure gli estintori, gli idranti, i cartelli segnaletici di sicurezza e divieto.
  • - L’Utilizzatore sarà ritenuto responsabile dei danni che dovessero derivare agli spazi o a terzi a seguito della violazione dei suddetti obblighi.

La Società gestore si riserva il diritto di far modificare o far rimuovere gli allestimenti eseguiti senza approvazione o non conformi al progetto approvato.

Orario giornaliero di utilizzo

  • - L’edificio è aperto dalle ore 9,00 alle ore 20,00 nei giorni feriali.
  • - Gli allestimenti e/o i disallestimenti, dovranno coincidere con gli orari di apertura e chiusura dell’Edificio dell’Acquario Romano. In caso di esigenze specifiche che implichino una variazione di tale orari, l’Utilizzatore dovrà farne esplicita e formale richiesta alla società gestore.
  • - Gli “eventi” serali comunque dovranno concludersi entro e non oltre le 1,00 A.M escluso il disalestimento, salvo diversi ed espliciti accordi contrattuali.
  • - Eventuali richieste di estensione dell’orario saranno valutate dalla Società, che potrà accoglierle a fronte di un supplemento del corrispettivo contrattuale.

Responsabilità connesse all’utilizzo degli spazi

  • - L’ Utilizzatore, al momento della controfirma del verbale di consegna degli spazi da parte della Società diventa a tutti gli effetti responsabile di quanto ivi accade.
  • - L’ Utilizzatore è direttamente responsabile verso la Società gestore ed i terzi dei danni a cose o persone derivanti dall’uso improprio, abuso e/o trascuratezza nell’utilizzo degli spazi durante il periodo convenuto e, più in generale, di ogni danno eventualmente arrecato. L’ Utilizzatore si obbliga a manlevare, risarcire e comunque tenere indenne la Società gestore da ogni e qualsiasi pretesa di terzi al riguardo, nonché da qualsiasi danno, costo, spesa, onere che la Società dovesse subire in conseguenza di azioni e/o pretese di terzi.
  • - A tale fine, la Società gestore si riserva di verificare l’esistenza di eventuali danni apportati agli spazi concessi in uso, ai beni, agli arredi ed alle attrezzature in essi contenuti. Il sopralluogo sarà effettuato entro la fine del disallestimento e, in ogni caso, prima del rilascio degli spazi attraverso verbale di riconsegna, da un incaricato della Società gestore e alla presenza di un incaricato dell’ Utilizzatore che ha avuto in uso lo spazio. Qualora non presente l’incaricato dell’Utilizzatore esso potrà essere sostituito da responsabili di ditte che operano per conto dell’Utilizzatore stesso. Qualora l’ Utilizzatore non si rendesse disponibile a tale verifica la stessa sarà unilateralmente effettuata dai responsabili preposti della Società che segnaleranno le difformità rispetto a quanto originariamente pattuito.
  • - La Società declina ogni responsabilità inerente alla custodia di beni mobili di proprietà di terzi depositati in conseguenza delle attività e ai danni da chiunque arrecati a tali beni mobili. L’Utilizzatore si impegna a manlevare, risarcire e comunque tenere indenne la Società da ogni e qualsiasi pretesa di terzi al riguardo, nonché da qualsiasi danno, costo, spesa, onere che la stessa dovesse subire in conseguenza di azioni e/o pretese di terzi.

Resta inteso che la gestione degli spazi concessi è a totale carico dell’Utilizzatore, senza obbligo di presenza o di assistenza da parte di personale della Società.

Adempimento di leggi e regolamenti

Lo svolgimento delle attività negli spazi dovrà avvenire nel rispetto di tutte le disposizioni normative applicabili in ragione delle specifiche iniziative.
  • - L’ Utilizzatore è tenuto ad osservare i regolamenti e le prescrizioni di P.S., le norme di igiene e le disposizioni di sicurezza all’interno degli spazi, nonché le norme generali e particolari relative all’organizzazione e allo svolgimento delle attività.
  • - L’Utilizzatore dovrà effettuare tutte le comunicazioni ed ottenere, a propria cura e spese, tutte le licenze, autorizzazioni, nulla osta e permessi, necessari in forza delle vigenti norme, per lo svolgimento delle attività, esonerando la società gestore da ogni responsabilità derivante dal mancato possesso di tali documenti autorizzativi.

Per motivi di sicurezza, L’ Utilizzatore si impegna a non ammettere un numero di persone eccedente la capienza degli spazi concessi indicata dalla Società gestore.

Personale dell’Utilizzatore impiegato negli spazi dell’Acquario Romano

  • - L’ Utilizzatore si impegna a rispettare le vigenti norme in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e garantisce che il proprio personale è assunto con regolare contratto di lavoro ed è in regola con la normativa in materia di immigrazione ed asilo, assumendosi ogni e qualsiasi responsabilità connessa direttamente o indirettamente a tale garanzia.
  • E’ in facoltà della Società gestore chiedere in ogni momento all’ Utilizzatore la documentazione, relativa al personale dipendente attestante l’esistenza di regolare rapporto di lavoro e/o di idoneo permesso di soggiorno.
  • - L’ Utilizzatore si obbliga a trasmettere alla Società, in tempi utili prima dello svolgimento delle attività, l’elenco completo del proprio personale dipendente, comprensivo di copia di documento di identità, che dovrà accedere agli spazi nelle fasi di allestimento/disallestimento dei medesimi e durante le attività, e/o del personale di altre società operanti per conto dell’Utilizzatore. Tale elenco dovrà essere di volta in volta aggiornato ed integrato in modo da rispettare fedelmente la presenza del personale presente negli spazi.
  • Al fine di facilitare tale riscontro, l’Utilizzatore si impegna a fornire al proprio personale elementi identificativi (divise, magliette, badges etc) che riportino chiaramente visibile il nome della società per cui operano; La Società gestore fornirà badges identificativi nominali stilati in funzione dell’elenco fornito dall’utilizzatore che il personale operante dovrà tenere esposti durante la permanenza negli spazi, anche nelle fasi di allestimento/disallestimento dei medesimi. La Società gestore si riserva la facoltà di verificare la presenza nei locali di personale estraneo alla lista presentata dall’Utilizzatore e di ordinarne l’immediato allontanamento.
  • - Nel caso in cui l’Utilizzatore, per qualunque ragione connessa e/o dipendente dall’esecuzione del contratto, intenda avvalersi della collaborazione di terzi, dovrà preliminarmente verificare che essi siano in possesso dei requisiti in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro prescritti dalla legislazione nazionale di riferimento, che operino nel rispetto del T.U. Immigrazione e non impieghino manodopera irregolare. In ogni caso, gli obblighi e gli oneri a carico dell’Utilizzatore non vengono meno, né vengono limitati, in base al contratto ed alla normativa vigente.

Dotazioni tecniche
La Società gestore dispone di dotazioni tecniche e di arredo standard così come indicate nell’allegato B_SPECIFICHE TECNICHE/OPERATIVE che sono a disposizione, su esplicita richiesta da parte dell’Utilizzatore e secondo le condizioni ivi riportate, mediante la compilazione dello stesso allegato e sua accettazione da parte della Locatrice. Gli eventuali allestimenti interni ed esterni, dovranno essere preventivamente concordati tra le parti attraverso sopralluoghi tecnici con i responsabili della Società gestore preposti, e attraverso la compilazione di specifiche schede (allegato A_ VERBALE DI SOPRALLUOGO; allegato B_ SPECIFICHE TECNICHE/OPERATIVE; allegato C_ SPECIFICHE DI ALLESTIMENTO) che saranno controfirmate dalla società e dall’utilizzatore. Gli allegati specifici A, B, C, costituiscono e definiscono i dettagli operativi.

Intrattenimenti Musicali

L’Utilizzatore si impegna a:
  • - fare in modo che l’eventuale intrattenimento musicale si svolga nel rispetto delle tempistiche e secondo termini e modalità definiti dalla società e di seguito specificamente indicati:
  • - limitare l’impatto acustico all’interno dei limiti consentiti dalla legge ed in particolare a rispettare regolamento del Comune di Roma che impone a partire dalle 23,30 il rispetto della tollerabilità del rumore inferiore o uguale a 35 decibel percepiti all’esterno della struttura.
  • - In ogni caso si impone che il volume della musica proveniente dalla sala dovrà necessariamente essere abbassato a tal punto che questa non rechi disturbo già in prossimità del giardino in corrispondenza dell’uscita di sicurezza lato regia ed in ogni caso, il responsabile di turno della Società gestore, stabilirà tempi e modalità di riduzione o cessazione dell’intrattenimento musicale dandone preavviso all’Utilizzatore.
  • - Il mancato rispetto dei limiti acustici (che sarà rilevato dal responsabile di sala con l’ausilio di una strumentazione professionale) da parte dell’Utilizzatore verrà valutato come danno per Acquario Romano SrL e quindi passibile di richiesta di risarcimento. Qualora, durante il corso della serata, il complesso fosse multato dalla polizia urbana per eccessivo rumore, l’ammontare economico della multa, dovrà essere corrisposto dall’Utilizzatore alla Società subito dopo l’avvenuta notifica;
  • - a richiedere a sua cura e spese, sotto la sua responsabilità, il permesso della SIAE per l’esecuzione di repertorio tutelato e a produrre documentazione dell’avvenuta quietanza di pagamento prima dell’inizio dell’Evento. Il diniego di tale permesso da parte della SIAE non esonera L’Utilizzatore dal pagamento di locazione pattuito.

La fase di disallestimento

1) dovrà cominciare quando tutti gli ospiti avranno lasciato il complesso e prevede all’interno del complesso la sola presenza degli addetti allo smontaggio.
- La chiusura dei portoni di accesso alle sale locate e ai locali di servizio verrà eseguita non appena saranno terminate le attività di disallestimento.
- L’Evento si riterrà concluso nel momento in cui il custode avrà chiuso il cancello di accesso al giardino con il complesso vuoto di tutti gli addetti allo smontaggio e del personale addetto al catering. Qualora la fine dell’Evento avvenga prima della chiusura del complesso, l’Evento si riterrà concluso quando, a seguito della verifica da parte del responsabile di turno preposto dalla Società gestore, il complesso risulterà vuoto di tutti gli addetti allo smontaggio e degli ingombri di allestimenti e servizi.
2) L’utilizzatore dovrà riconsegnare l’immobile e tutte le sue pertinenze alla scadenza degli orari pattuiti in contratto, libero di persone e vuoto di cose (residui di allestimenti, imballaggi, brochure, fiori, ecc.).
3) Il disallestimento (interno all’edificio o esterno) non potrà cominciare fino a quando le aree impegnate non saranno liberate dai partecipanti/ospiti dell’”Evento”.
4) non si potranno utilizzare i cassonetti per la raccolta differenziata presenti nel giardino dell’Acquario Romano. Qualora, nel complesso, dovessero permanere – a riconsegna dell’immobile avvenuta - cose o beni dell’ Utilizzatore, con il presente regolamento, si stabilisce fin d’ora, che la Società - a mezzo di personale e/o ditte alle quali, a sua insindacabile scelta, provvederà a dare specifico incarico - potrà spostarli presso i luoghi che riterrà opportuni (ad esempio discariche autorizzate), senza necessità di alcuna forma di preavviso. L’ Utilizzatore si obbliga a sostenere e/o rimborsare per intero ogni e qualsiasi spesa di asporto, carico, trasporto, scarico, custodia delle cose, beni e rifiuti rimasti nel complesso dell’Acquario Romano;

Veicoli in sosta
Durante l’”Evento” non potrà essere parcheggiata alcuna autovettura dell’utilizzatore o di personale direttamente riconducibile all’Utilizzatore e/o suoi invitati all’interno del giardino del complesso dell’Acquario Romano. fanno eccezione gli automezzi adibiti al trasporto dei portatori di handicap e gli automezzi adibiti ai servizi tecnici e di catering ritenuti di assoluta necessità al funzionamento corretto dell’”Evento” (regie mobili, camion frigoriferi etc.) di cui l’Utilizzatore dovrà fornire preventivamente la relativa targa di circolazione e orario di accesso indicativo, alla Società gestore.

Varie
1) l’Utilizzatore non dovrà impedire, in alcun modo, le normali attività della libreria, della caffetteria, della portineria e di tutti gli uffici dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori , previste all’interno del complesso monumentale dell’Acquario Romano e concomitanti all’ ”Evento”.
2) L’Utilizzatore esonera espressamente la Società gestore manlevandola da ogni e qualsiasi responsabilità, per danni diretti e/o indiretti (sia con riferimento al danno emergente che al lucro cessante) direttamente derivanti dall’utilizzo dei materiali messi a disposizione dell’Utilizzatore medesimo e/o dall’uso e/o dall’occupazione dell’immobile.
3) La Società non risponde per furti e/o danni relativi alle cose di proprietà dell’Utilizzatore e/o dei partecipanti all’Evento e/o delle ditte allestitrici.
4) La Società Gestore non sarà in ogni caso responsabile del risarcimento di qualsiasi danno che possa derivare all’altra parte e/o a terzi in conseguenza di:
- caso fortuito;
- forza maggiore;
- atti e/o omissioni dell’Utilizzatore, dei rispettivi dipendenti o comunque collaboratori del cui operato si avvalgano.
5) L’Utilizzatore è direttamente responsabile sia nei confronti della Società gestore sia di terzi, per i danni causati dai partecipanti ed ai partecipanti all’Evento, dalle ditte dal medesimo incaricate e dalle persone che accedono all’immobile per l’Evento medesimo, agli spazi utilizzati, ai suoi arredi e/o ai materiali ed alle attrezzature concesse in uso e/o ad ogni altro bene ivi presente.
6) la Società gestore non include il servizio di facchinaggio che dovrà essere appositamente preventivato su esplicita richiesta scritta.